28/04/15

Bellezza orientale

Inauguro il martedì parlandovi delle polveri indiane per la cura di viso e capelli, un rimedio di bellezza naturale quanto antico.
Premessa: Le polveri sono ricavate da parti essiccate di piante e si utilizzano per detergere (in sostituzione dello shampoo) o ristrutturare (come un balsamo o una maschera), vantando proprietà lenitive, antiinfiammatorie, sebo-regolatrici [..]
Se usate con costanza possono diventare una valida alternativa ai prodotti commerciali o sostituirli del tutto.

La mia esperienza
Ho iniziato a conoscere ed utilizzare le erbe sentendone parlare da amiche e, incuriosita, ho fatto un primo acquisto di Aritha e Amla. A distanza di un anno ne utilizzo ancora e le ho selezionate secondo la mia esigenza (capelli normali e pelle mista).
Di seguito dividerò le polveri per utilizzo: lavaggio, impacco per capelli, maschera per viso.
Per tutte seguo la stessa procedura di preparazione: stabilisco le quantità e aggiungo acqua calda (o infuso) fino ad ottenere una consistenza medio fluida. A piacere inserisco anche miele (nutriente), gel d'Aloe Vera (rinforzante) o se ne ho alcuni attivi idrosolubili (Pantenolo, Proteine idrolizzate).
Lascio riposare il composto per 15-20 minuti, dopodiché procedo all'applicazione.


















Lavaggio
-Aritha: Per me è la migliore nel suo genere e lava bene pari ad uno shampoo. Solitamente la utilizzo in mix con il Kapoor Kachli (ha proprietà condizionante) per avere un effetto simile a quello del balsamo. La preferisco di gran lunga allo Shikakai e al Ghassoul che nel mio caso risultano troppo delicate e poco lavanti.

Impacco Pre-shampoo
-Amla: La utilizzo per rinforzare ed illuminare (dona dei lievi riflessi scuri al colore) oltre che, all'occorrenza, per volumizzare. Ha una resa eccezionale, i miei capelli appaiono subito più lucidi.

-Cassia (Hennè Neutro): Anch'essa rinforzante ma meno efficace dell'Amla. La aggiungo in mix con altre o solamente per lavare e, in entrambi i casi, non noto grandi risultati.

-Neem: La sua nota caratteristica è di avere azione purificante/sebo-regolatrice, per l'appunto è indicata per contrastare irritazioni o normalizzare una cute grassa.
L'ho provato in un periodo in cui i miei capelli risultavano stressati (la causa era uno shampoo aggressivo) e fin da subito ne ho apprezzato l'effetto riequilibrante.

Viso
-Multani Mati: Si tratta di un'argilla che deterge naturalmente il viso e si applica come una maschera. Pulisce a fondo la pelle e la lascia libera di respirare.
Con l'applicazione di questa polvere ho avuto buoni risultati ma di contro non la trovo adatta a pelli sensibili (superati i 15 minuti di posa mi causa arrossamenti) ed è poco pratica.

Se voglio concedermi una maschera uso e preferisco Amla o Ghassoul.


Per finire qualche consiglio:
-Per preparare le argille utilizzate contenitori di vetro/legno, evitate il metallo
-Sperimentate e trovate le polveri più adatte a voi ma nel mixarle proteggete bocca e naso con una mascherina
-Per l'acquisto consiglio le polveri Hesh (hanno buona qualità e prezzi contenuti, le trovate in vendita da Spice of India o Mademoiselle Biologique) o Le Erbe di Janas (ottima qualità).












2 commenti:

  1. A parte la Cassia, ho utilizzato tutte le erbe che citi, sia di Hesh sia di Janas! Concordo che Aritha è ottima per lavare, a me piace parecchio anche Shikakai. Il Multani Mati però è una delle mie argille preferite per purificare, pulisce davvero a fondo, anche i punti neri! Non mi ha mai dato problemi a livello di rossori, ma per evitarli tengo su le maschere solo 10 minuti, tanto sono efficaci lo stesso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, con il restante Multani seguirò il consiglio di tenerlo meno in posa.. Devo anche dire che con il Ghassoul e l'Amla non ho mai avuto problemi ma tentar non nuoce e proverò :)
      Grazie della visita :* !

      Elimina